A piedi nudi nel parco.
Esplorare il mondo (e il modo) in cui viviamo

A piedi nudi nel parco.Esplorare il mondo (e il modo) in cui viviamo
Rassegna cinematografica sotto le stelle nell’Ortaglia di Palazzo Moroni, Via Porta Dipinta 12, Bergamo – dal 6 luglio al 24 agosto

Un modo per riflettere sui temi della sostenibilità ambientale e della salvaguardia del nostro pianeta, o anche solo per (imparare a) guardare il mondo con occhi (più) consapevoli. Fiction, documentario e animazione per esplorare, sensibilizzare, coinvolgere, emozionare. Storie di sognatori, inguaribili romantici, rassegnati nostalgici. Per chi si arrende, e per chi ostinatamente continua a crederci.

Il programma:

APNP DiamanteBianco 1

Il diamante bianco / The White Diamond
di Werner Herzog (Germania, 2004) – 87’

L’ingegnere aeronautico Graham Dorrington si cimenta in un viaggio verso le gigantesche cascate del Kaieteur, nel cuore della Guyana, con la speranza che il suo dirigibile a elio riesca a passare sopra le cime degli alberi. La sua impresa non è priva di rischi. Tra i protagonisti della spedizione c’è Werner Herzog, che documenta questa stupefacente avventura sorvolando la foresta pluviale incontaminata, uno dei territori meno esplorati del pianeta. Per chi sogna “bigger than life”.

APNP L'ultima ape

L’ultima ape
di Andrea Deaglio, Monica Torasso (Italia, 2023) – 10’ – animazione

La storia di un’ape che, in un mondo devastato dall’inquinamento, trova casa in un luogo inaspettato e sorprendente: una discarica di rifiuti speciali.

In collaborazione con Mu Film e Barricalla (Collegno, Torino)

a seguire

APNP MondoInPericolo 1

Un mondo in pericolo – More than Honey
di Markus Imhoof (Svizzera, Germania, Austria, 2012) – 91’

«Se l’ape scomparisse dalla faccia della Terra, all’uomo non resterebbero che quattro anni di vita» (Albert Einstein). Più di un terzo della nostra alimentazione dipende dall’impollinazione delle api. Markus Imhoof parte dalle Alpi svizzere per arrivare a intervistare scienziati in tutto il mondo allo scopo di raccontare e documentare la fenomenale intelligenza e vita sociale delle api che, con il loro lavoro, garantiscono la biodiversità del mondo vegetale. Cosa accadrebbe se si estinguessero? Un film sulla vita, sull’uomo e le api, sull’operosità e la cupidigia.

APNP DonnaElettrica 3

La donna elettrica / Woman at War
di Benedikt Erlingsson (Islanda, Francia, Ucraina, 2018) – 101’

Nelle Highlands islandesi, Halla lotta contro il capitalismo. Dietro la routine di ogni giorno, come direttrice di un coro di paese, Halla nasconde una vita segreta: armata di tutto punto compie spericolate azioni di sabotaggio contro le multinazionali che stanno devastando la sua terra. Una donna libera (ma ricercata), in guerra contro i potenti, contro lo Stato, contro l’evoluzione cieca e cinica. Un atto di resistenza ambientalista, il suo, che diventa una bomba mediatica. Quando però una sua vecchia richiesta d’adozione va a buon fine e una bambina si affaccia a sorpresa nella sua vita, Halla dovrà affrontare la sua sfida più grande.

APNP CaptainFantastic 5

Captain Fantastic
di Matt Ross (Usa, 2016) – 120’
Con Viggo Mortensen, Annalise Basso, George MacKay, Nicholas Hamilton, Samantha Isler, Shree Crooks.

La storia di una famiglia americana che ha scelto di opporsi al consumismo, al qualunquismo, al capitalismo, allo stile di vita dell’americano medio, andando a vivere in una foresta. Selvaggi, ma anche intellettuali; in armonia con la natura, ma a proprio agio con i libri, con la civiltà letteraria e scientifica. Liberi di esprimersi, ma confinati in un luogo che è fuori da ogni luogo, in fuga, in esilio.

APNP PrincipessaMononoke 1

La Principessa Mononoke
di Hayao Miyazaki (Giappone, 1997) – 137’ – animazione

Un giovane guerriero (Ashitaka), per salvarsi da una maledizione, affronta samurai, fabbri-ferrai e ama una ragazza allevata dai lupi (Mononoke). In gioco c’è la sopravvivenza di una foresta (la Natura), abitata da divinità di forma animale. Una fiaba ecologica, senza tempo, che affonda le sue radici nel Giappone del XV secolo e affronta in modo poetico e intelligente l’eterno conflitto tra il Bene e il Male. Un’atmosfera lontana, di grande fascinazione visiva, fatta di boschi fatati, villaggi sulle montagne, acque cristalline

APNP IntoTheWild 5

Into the Wild – Nelle terre selvagge / Into the Wild
di Sean Penn (Usa, 2007) – 148’
Con Emile Hirsch, Vince Vaughn, Catherine Keener.

Christopher McCandless rinuncia a tutte le sicurezze materiali per immergersi nella natura selvaggia tra i ghiacci dell’Alaska. Tra fuga e ricerca della libertà, Sean Penn riesce a miscelare tematiche diverse e complesse tra loro proiettandole in una dimensione individuale, dove il costante senso di vuoto del protagonista si sovrappone all’enormità della Natura. Dal bestseller di Jon Krakauer Nelle terre estreme.

Tutti i film sono v.o. sott. it., con presentazione.

Lorenzo Rossi è assegnista di ricerca presso l’Università degli Studi dell’Insubria. Si occupa prevalentemente, nell’ambito dei visual studies, del rapporto fra cinema, storia e arti figurative. Autore di monografie, saggi scientifici e articoli su volumi e riviste di cultura visuale di ambito nazionale e internazionale, è redattore di Cineforum e collabora con diversi festival cinematografici fra cui Torino Film Festival. È inoltre operatore di educazione visiva, iscritto all’albo del MiM – Ministero dell’Istruzione e del Merito.

Rossi_Lorenzo

Alessandro Uccelli ha un dottorato di ricerca in Storia e Critica delle Arti e divide la sua attenzione tra la ricerca sull’arte figurativa, il lavoro in un grande museo, la critica cinematografica e la programmazione di festival di cinema.
Collabora con Cineforum Rivista, e con altre testate. Già senior programmer per Milano Film Festival, dal 2014 collabora con Bergamo Film Meeting per la sezione “Visti da Vicino”, e dal 2017 col Lovers Film Festival di Torino.

Uccelli_Alessandro

INFO
Le proiezioni si terranno en plein air nell’Ortaglia di Palazzo Moroni, si consiglia pertanto di indossare abiti comodi e di portare con sé una torcia, una coperta e un repellente per zanzare. In caso di maltempo la proiezione in esterno sarà cancellata. Restano comunque validi biglietti e prenotazioni per l’ingresso e le visite guidate a Palazzo Moroni.

ORARI
Ingresso serale dalle ore 18.00 sino all’orario di inizio delle proiezioni
Visita guidata al tramonto alle ore 18.00, alle ore 18.30, alle ore 19.00 (durata 1 h circa). Nelle seguenti date: sabato 6 e 27 luglio, e sabato 3 e 24 agosto alle ore 18.30 le Visite Guidate saranno tradotte in LIS – Lingua italiana dei Segni. Per prenotazioni: www.palazzomoroni.it

TARIFFE
Ingresso serale a Palazzo Moroni + Cinema in giardino: intero € 16
Ridotto iscritti FAI, Abbonamento Musei Lombardia: € 5
Ridotto (6-18 anni), studenti (19-25 anni), tesserati FIC, abbonati Cineforum Rivista: € 8
Ridotto convenzione (I 200 del FAI, FAI Donor Card, altre convenzioni, Corporate Golden Donor Sponsor), INTO, Louvre: € 8
Ingresso gratuito per disabili con accompagnatore

Visita guidata al tramonto a Palazzo Moroni + Cinema in giardino: intero € 20 (prenotazione consigliata www.palazzomoroni.it)
Ridotto iscritti FAI, Abbonamento Musei Lombardia: € 10
Ridotto tesserati FIC, abbonati Cineforum Rivista: € 14
Ridotto (6-18 anni), studenti (19-25 anni): € 12
Ridotto convenzione (I 200 del FAI, FAI Donor Card, altre convenzioni, Corporate Golden Donor Sponsor), INTO, Louvre: € 14
Ridotto per disabili con accompagnatore: € 10
Ridotto Convenzione ENS – Ente Nazionale Sordi: € 6

COME ARRIVARE
Palazzo Moroni si trova a Bergamo Alta in via Porta Dipinta, 12.

In auto
Autostrada A4 Torino – Venezia, uscita Bergamo.
Il Bene si si trova in una zona a traffico limitato: è consigliabile lasciare la propria auto nei parcheggi di Città Bassa e raggiungere il centro storico di Città Alta in funicolare. L’ingresso di Palazzo Moroni si trova a 150 m dalla stazione d’arrivo della funicolare.

In treno
Prendere un treno delle linee regionali di Trenord (Bergamo-Pioltello-Milano, Bergamo-Brescia, Bergamo-Carnate-Milano, Bergamo-Treviglio, Bergamo-Lecco) e scendere alla stazione di Bergamo.
Dalla stazione di Bergamo, proseguire a piedi fino alla fermata Viale Papa Giovanni XXIII e prendere l’autobus ATB/Linea 1 per Città Alta, scendendo alla fermata Viale delle Mura – Via Osmano.
Il Bene dista poi circa 400 metri a piedi.

Un evento realizzato con il contributo di
MIC – Direzione generale cinema e audiovisivo
Comune di Bergamo

In collaborazione con
FAI – Palazzo Moroni
ENS – Ente Nazionale Sordi (Bergamo)

Green Friendly Event