Archivi categoria: news

A Natale regala Cineforum!

Mettiti comodo perché quest’anno ai regali di Natale ci pensiamo noi.
Tre nuove imperdibili proposte per un regalo di qualità… che dura tutto l’anno!

Natale Cineforum a 110 euro anziché 140 euro se sottoscrivi o rinnovi portando un amico

Natale Cineforum a 60 euro se regali l’abbonanti a un amico che non è ancora abbonato a Cineforum * (la promozione non valida sui rinnovi)

Natale Cineforum sostenitore a 100 euro e avrai il nome sul colophon della rivista + 1 volume in omaggio ** + 1 fascicolo da collezione del valore di 20 euro

…e ricordati di indicare in Area note il nome e l’indirizzo del destinatario dell’abbonamento.
La promozione è valida dal 1° dicembre al 15 gennaio 2019. Auguri di buone feste!
Per info e sottoscrizioni scrivici a abbonamenti@cineforum.it o acquista direttamente la promozione che preferisci su cinebuy.com

* La promozione non è valida sui rinnovi
** Un volume a scelta tra:
 Anche il tempo sogna. Quando il cinema racconta la storia / di Sergio Arecco, Carta pellicola. Scrittori e scritture nel cinema di François Truffaut / di Ezio Alberione, Massimo Marchelli, Gianni Olla, Rosamaria Salvatore, Terrence Malick. Mitografia della modernità / di Francesco Cattaneo, La favola cinematografica / di Jacques Rancière.

 

 

 

Ira

Una nuova proposta, a tariffa agevolata, per tutti i circoli FIC!

IRA_s4

Ira (Anger) Ita, 83′, DCP, 2018
Un film di Mauro Russo Rouge, con Samuele Maritan, Silvia Cuccu, Matteo Valier

Un ragazzo incontra una ragazza. Lui lavora ai mercati, lei invece è una prostituta di strada. Tra i due nasce una fortissima complicità. Sullo sfondo, una metropoli fatiscente e desolata.

Ira_poster

Il film nasce senza nessuna idea, tantomeno una sceneggiatura. Ho cominciato a seguire i due protagonisti, prima singolarmente, poi insieme. Strada facendo è nata la storia. Quasi tutto quello che si vede nel film è successo veramente, senza alcun filtro. Certe situazioni hanno creato inevitabilmente enormi dissapori tra me ed i ragazzi. Ma il risultato mi piace. Un modo di lavorare poco ortodosso, ma in grado di stuzzicare la mia fantasia. Lasciavo quasi sempre la telecamera a registrare, anche durante i tempi considerati “morti”. In realtà è proprio in quei momenti che sono riuscito a carpire le sensazioni che volevo. I protagonisti non hanno mai saputo di questa peculiarità e sarà una sorpresa anche per loro vedersi sul grande schermo in certe situazioni.
Il film è stato realizzato in poche settimane, tra ostilità degli attori e temperature piuttosto miti. Giunti a metà riprese ho temuto il peggio. Gli attori hanno deciso di abbandonare il progetto. C’è stata una pausa piuttosto lunga, attraverso la quale ho tentato in ogni modo di convincerli a continuare. Ma i miei tentativi son risultati vani fino al momento in cui ho deciso di mostrare loro alcune sequenze già montate (una cosa che non faccio mai, ma in quella situazione era inevitabile).
A questo punto hanno deciso di continuare. Il clima che però si avvertiva sul set era rigido, freddo. Siamo riusciti a completare l’opera con non poche problematiche. Ma ci siamo riusciti.
Mi spiace. Forse mi sono spinto un po’ oltre. Forse avrei dovuto moderare alcune scene. Ma quando ti trovi là e hai il privilegio di lavorare con dei ventenni, ti rendi conto di quante cose abbiano da dire. Una generazione allo sbando, che proprio attraverso il malessere esistenziale cerca un riscatto. Seguirli e poterli osservare per alcune settimane mi ha fatto comprendere quanta sensibilità ci sia in questi ragazzi e quanta volontà di affrontare un mondo “spietato”.

Il film è disponibile in DCP, dvd, file .mov con possibilità di sottotitoli in inglese, tedesco, spagnolo e bulgaro. Su richiesta, è inoltre possibile avere i file in alta risoluzione dei manifesti (100×140; 70×100). Costi di spedizione a carico della produzione.
Per info dettagliate sui costi di noleggio e contatti: Mauro Russo Rouge, maurorusso1979@gmail.com \ cell. 3934596360

Ira_posterScarica il presskit | Scarica le immagini | Scarica la locandina

Voci dal silenzio

Una nuova proposta per i circoli FIC: Voci dal silenzio, un viaggio lungo la penisola italiana per raccontare l’esperienza eremitica. Storie di uomini e di donne che cercano di recuperare il senso profondo di sé e della vita attraverso un percorso intimo e solitario.

eremita-2-2

Voci dal silenzio
Genere: Documentario
Durata: 53 min.
Lingua: Italiano
Anno: 2018
Formato proiezione: Dcp / File

Vincitore della call Life indetta da Infinity e presentato alla XXI ed. del CinemAmbiente di Torirno – in una rosa ristrettissima di opere che concorrevano al titolo Miglior Produzione Italiana -, Voci dal Silenzio, a pochi mesi dall’anteprima, è entrato già a far parte delle selezioni ufficiali di numerosi festival cinematografici, nazionali e internazionali, riscontrando un interesse crescente di pubblico e addetti ai lavori.
Frutto di un lungo viaggio lungo la penisola italiana, il documentario raccoglie al suo interno le storie dei nuovi eremiti italiani. Le loro testimonianze, costruite nel silenzio e nel raccoglimento, diventano qui un invito a prendere coscienza della responsabilità che abbiamo nei confronti degli altri e della natura circostante, suggerendo nuove strade e nuovi modi di abitare il mondo.
Il documentario, realizzato attraverso una campagna di crowdfunding di successo, vede tra gli altri la collaborazione della Piemonte Film Commission, di PdB, di Terra Nuova Edizione e talia che Cambia.

Prodotto da Joshua Wahlen e Alessandro Seidita
In coproduzione con Arte Senza Fine
In collaborazione con Film Commission Torino Piemonte
Con il sostegno di Infinity e PdB
Media Partner: Italia che Cambia – Terra Nuova Edizioni
Regia, fotografia e montaggio: Joshua Wahlen e Alessandro Seidita
Con: Swami Atmananda, fra Bernardino, Giancarlo Bruni, fra Cristiano, f. Dalmasso, Padre Daniele, Pietro Lentini, M. Simonetta, Suor Mirella, Suor Paola, Fréderic Vermorel

Articolo su Il Fatto Quotidiano | Intervista ai registi su Terra Nuova | Intervista ai registi su Italia che Cambia

Per il noleggio del film i circoli possono contattare direttamente la produzione: vocidalsilenziodoc@gmail.com (Joshua Wahlen) mob. +39 349 78 78 676, joshuawahlen@live.it

La tua carta del docente su cinebuy.com!

cinecartadocenteSei un docente di ruolo? Utilizza la tua Carta del docente su cinebuy.com.
Da oggi è possibile utilizzare la carta del docente per l’acquisto di tutti i prodotti cartacei e digitali editi da FIC – Federazione Italiana Cineforum: Cineforum, la rivista di critica e cultura cinematografica, i nostri prodotti editoriali e tutti i nostri e-book.

Ti basta avere il tuo SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) per poter acquistare sul nostro catalogo editoriale!

Che cos’è e come si attiva la carta del docente
La Carta del docente è un’iniziativa per l’aggiornamento e la formazione dei docenti di ruolo delle istituzioni scolastiche statali promossa dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.
Prevede un importo di € 500 annui per ciascun anno scolastico spendibili per l’acquisto di libri e riviste – anche in formato digitale – oltre che per iscrizioni a corsi, acquisto di software, partecipazione ad attività culturali.

Come funziona?
Per iniziare a usarla i docenti devono dotarsi del proprio SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) e autenticarsi sul sito cartadeldocente.istruzione.it, dove dovranno convertire l’importo assegnato in Buoni spesa elettronici, da utilizzare presso i negozi e gli store on-line convenzionati, tra cui il nostro sito cinebuy.com.

Inizia ad usare la carta del docente su www.cinebuy.com
Con la Carta del docente è possibile acquistare sul cinebuy.com abbonamenti alla rivista Cineforum, prodotti editoriali, e-book. Ecco come fare:

1) Vai su cartadeldocente.istruzione.it e autenticati cliccando su Entra con Spid
2) Vai su Crea buono e scegli come esercente cinebuy.com; il percorso completo è Esercente on-line – libri e testi (anche in formato digitale)
3) Inserisci l’importo corrispondente al prezzo dei beni (comprensivo di spese di spedizione) che intendi acquistare sul sito cinebuy.com: verrà creato un buono spesa elettronico accompagnato da un codice identificativo
4) Torna su cinebuy.com, completa l’ordine con i prodotti che avevi scelto e utilizza come modalità di pagamento Carta del docente, inserendo dove richiesto il codice identificativo del buono che ti è stato fornito

cartadocente

 

Domande frequenti

Cosa succede con le spese di spedizione?
L’importo dovuto per la spedizione di libri e fascicoli rientra nelle spese sostenibili con i Buoni di spesa elettronici: pertanto quando deciderai l’importo del tuo Buono su cartadeldocente.istruzione.it dovrai ricordarti di considerarle (se dovute).

I Buoni hanno una scadenza?
Puoi utilizzare i Buoni che hai creato fino al 31 agosto successivo alla data di creazione.

Cosa succede se l’importo del Buono non è sufficiente a raggiungere il valore dei prodotti scelti?
Qualora l’ammontare del Buono non fosse sufficiente a coprire l’intero importo dei prodotti che hai selezionato, è possibile annullare il buono e farne un altro con un importo superiore.

Cosa succede se non consumo tutto l’importo del Buono?
Nel caso in cui dovessi utilizzare il valore del Buono solo parzialmente, l’eventuale credito residuo potrà essere utilizzato per ulteriori acquisti entro il 31 agosto successivo alla data di creazione del Buono.

Come posso contattare l’Assistenza Clienti?
Puoi contattare la nostra Assistenza Clienti scrivendo ad assistenza@cinebuy.com.

Festa del Cinema di Roma, 18/28 ottobre

FIC e Fondazione Cinema per Roma insieme alla prossima edizione della Festa del Cinema (Roma, 18-28 ottobre 2018)!

Quest’anno, oltre alla convezione diretta per gli operatori culturali dei circoli associati, c’è un’importante novità: per tutti gli abbonati di Cineforum rivista sarà possibile ottenere un accredito “Festa Culturali – Studenti e Associazioni di cultura cinematografica” (ANCCI, CGS, CINIT, CSC, FEDIC, FIC, FICC, UCCA) al costo di euro € 55,00 anziché 70,00.
È possibile richiedere l’accredito a partire dal 9 luglio e sino al 30 settembre 2018.

FESTA_CINEMA_DATE_ITA_POSITIVO

Come fare?
Se sei un operatore dei nostri circoli, presenta direttamente la tua tessera FIC come comprova.
Se invece sei un abbonato Cineforum (o vuoi diventarlo), contatta la nostra Segreteria: ti verrà rilasciato un documento valido per il ritiro dell’accredito a tariffa ridotta.

Per maggiori informazioni: accreditation@romacinemafest.org.

Qui  trovi tutte le info e il link diretto per la richiesta dell’accredito (creando un tuo account personale).

L’Italia è una terra straniera. Il nuovo convegno FIC

Negli ultimi due anni sono stati realizzati in Italia alcuni film che si presentano come opere di indubbio interesse per il punto di vista che propongono e per le modalità ideativo/produttive praticate in relazione al loro soggetto: che in ultima analisi è il nostro Paese, considerato in alcuni dei suoi aspetti più problematici del suo presente tormentato.
Film che raccontano l’Italia come meta (definitiva, provvisoria) da parte di chi ha coperto migliaia di chilometri per raggiungerla, attraversando esperienze che ci è come minimo difficile riuscire a immaginare e sulle quali, di conseguenza, non di rado preferiamo chiudere gli occhi. Ma anche film che la descrivono come luogo di mescolanza, di difficile convivenza e talvolta di conflitto/scontro fra gruppi di provenienza e/o di appartenenza etnica e culturale diverse.
Ma Italia anche luogo di mescolanza, di difficile convivenza e talvolta di conflitto/scontro fra gruppi di provenienza e/o di appartenenza etnica e culturale diverse.

banner_401x261_convegnoFIC2018

L’Italia è una terra straniera
66° Consiglio Federale FIC – Federazione Italiana Cineforum
29° Vedere e Studiare Cinema
Bergamo, 22 settembre 2018

ore 10.30 riunione riservata ai delegati dei Circoli FIC
ore 14.30 coordina Adriano Piccardi, rivista «Cineforum»
Massimiliano Coviello – Lo sguardo dell’altro sulla penisola: le migrazioni attraverso il cinema italiano
Giuseppe Previtali – Storie di confini. Narrazioni delle migrazioni, politiche dell’immagine
Giampiero Frasca – Lo sguardo del migrante: tra soggettiva e sua trascrizione empatica
Anton Giulio Mancino – Indesiderati e indesiderabili: Francesco Rosi / Andrea Segre
ore 18.00 proiezione del film L’ordine delle cose di Andrea Segre (Italia/Francia, 2017, 112′)
ore 21.15 proiezione del film Cuori puri di Roberto De Paolis (Italia, 2017, 114’) presentato dal regista con Q&A a seguire

 

La partecipazione al convegno è libera, gratuita e aperta a tutti.
Non è richiesta registrazione né prenotazione.
Per i delegati dei circoli: è prevista una quota di partecipazione di euro 40,00 solo per chi volesse pernottare a Bergamo la notte di sabato 22 settembre.
Per info e prenotazioni (entro sabato 8 settembre 2018), potete fare riferimento diretto alla nostra Segreteria: info@cineforum-fic.com.

FIC sostiene il progetto editoriale di Nicola Curtoni ed Emilia Desantis, Alla ricerca della sala. Il Giro (d’Italia) dei cinema.


Scarica l’immagine | Scarica il flyer | Scarica il programma | Scarica la lettera di convocazione

Tesseramento anno sociale 2018-2019

Per rinnovare la propria adesione alla FIC – Federazione Italiana Cineforum per l’anno sociale 2019-2019 è sufficiente compilare la domanda di affiliazione (modulo verde), versare la quota di adesione e richiedere la quantità di tessere federali utili per la propria attività. Ricordiamo che la tessera federale ha validità annuale e il cineforum affiliato ha la facoltà di utilizzare la dicitura “Circolo aderente alla Federazione Italiana dei Cineforum”.

Entro il 7 dicembre 2018 tutti i circoli aderenti sono invitati a compilare la scheda informativa (modulo rosa) sull’attività svolta nell’anno solare 2018 e inviare il tutto alla Segreteria – Sede operativa di Bergamo, preferibilmente via e-mail all’indirizzo info@cineforum-fic.com.

TESSERAMENTO ANNO SOCIALE 2018-2019

• la quota di iscrizione è di € 50,00 (per ciascun circolo), comprensiva dell’invio delle prime 200 tessere;
• la richiesta di ulteriori tessere prevede un costo aggiuntivo di € 0,10 cad.;
• le tessere saranno inviate (con posta prioritaria o corriere, con spese a carico del destinatario) all’indirizzo del circolo all’atto di perfezionamento dell’iscrizione, indicando il numero complessivo di tessere necessarie per lo svolgimento della propria attività.

FACILITAZIONI E ONERI

La quota di adesione di € 50,00 e l’eventuale supplemento versato per un numero di tessere aggiuntive (superiore al minimo di n. 200) costituiscono l’atto ufficiale di rinnovo alla FIC – Federazione Italiana Cineforum.
La FIC fornisce ai cineforum affiliati una serie di servizi dedicati:
1) offre consulenza specializzata su ogni aspetto dell’attività del circolo;
2) invia gratuitamente la rivista «Cineforum» alla sede del circolo ad ogni rinnovo annuale;
3) riserva prezzi speciali sul listino titoli della Cineteca Federale Lab 80 film e su pacchetti tematici ad hoc (“Al Cuore dei Conflitti”);
4) garantisce la possibilità di partecipare a convegni, corsi, seminari, mostre e festival cinematografici (Venezia, Roma, Torino, Bergamo, Locarno);
5) riserva convenzioni e prezzi di favore con alcune case di distribuzione (MPLC, Istituto Luce).
Tutti i cineforum affiliati hanno il diritto di partecipare all’annuale edizione del Consiglio Federale della FIC nelle modalità previste dal regolamento federale. Il numero dei delegati di ciascun cineforum è determinato sulla base delle tessere ufficiali sottoscritte.

VANTAGGI PER I NUOVI CIRCOLI

I cineforum che aderiscono alla FIC – Federazione Italiana Cineforum per la prima volta nell’anno sociale 2018-2019, e quindi solo per il primo anno, hanno diritto ai seguenti vantaggi:
• 2 film gratuiti a scelta dal listino di distribuzione di Lab 80 film, Cineteca Federale (lab80.it/distribuzione);
• 5 abbonamenti gratuiti alla rivista «Cineforum» (1 abbonamento alla Sede del circolo + 4 abbonamenti riservati ai membri del Consiglio Direttivo del Circolo, o a tesserati, su indicazione stessa del circolo).

MODALITÀ DI PAGAMENTO

Bonifico bancario
IBAN IT12F 03359 01600 1 00000128 641
c/o Banca Prossima – Filiale di Milano, Piazza Paolo Ferrari 10 – 20121 Milano
intestato a FIC – Federazione Italiana Cineforum
via Pignolo, 123 – 24121 Bergamo
Causale: Tesseramento anno sociale 2018-2019

DOCUMENTI SCARICABILI

• MODULO VERDE DOMANDA DI AFFILIAZIONE
per perfezionare l’adesione alla FIC nella modalità prescelta e ordinare le tessere federali nel numero necessario per la propria attività annuale.
• MODULO ROSA SCHEDA INFORMATIVA
per indicare l’attività svolta nell’anno solare 2016, da compilare in tutte le sue parti e far pervenire alla Segreteria entro e non oltre il 7 dicembre 2018.

Al fine di evitare inconvenienti o ritardi nella consegna delle distinte bancarie si prega di inviare la comprova del pagamento all’indirizzo e-mail info@cineforum-fic.com o via fax allo 035.341255.

Asino vola

Una nuova proposta per i circoli FIC: “Asino vola” (2015) di Marcello Fonte e Paolo Tripodi.

asinovolabanner

L’attore rivelazione Marcello Fonte, vincitore del premio per la migliore interpretazione maschile all’ultimo Festival di Cannes, racconta la sua incredibile vita nel film d’esordio, da lui scritto, diretto e interpretato. Qui il talento poliedrico di Marcello si manifesta appieno interpretando lui stesso, grazie ad abili e sorprendenti travestimenti, quattro diversi personaggi della storia.“Asino vola” è il racconto autobiografico dell’infanzia di Marcello, nato e cresciuto nella più povera e degradata periferia di Reggio Calabria. Una storia di tenacia e coraggio che lo porterà a realizzare i suoi sogni e a trionfare su un destino buio e avverso. Proprio come nel film, la vita di Marcello ha seguito la stessa incredibile parabola ascendente, portandolo a diventare uno dei attori italiani rivelazione di maggior interesse.

“Asino Vola” è una storia potente e immediata come una favola, particolarmente indicata anche per proiezioni rivolte al pubblico giovane (bambini, famiglie). Il film è prodotto da Tempesta Film / Carlo Cresto-Dina (“Lazzaro felice” di Alice Rohrwacher, premio per la migliore sceneggiatura al 71° Festival di Cannes) con Rai Cinema e con il supporto del Mibact. Il cast comprende Luigi Lo Cascio, Lino Banfi (voce dell’asino Mosè) e Maria Grazia Cucinotta (voce della gallina N’Giulina). Ha partecipato a diversi festival (Evento di chiusura in Piazza Grande al Festival di Locarno) e vinto premi, tra cui quello per il miglior film dal valore educativo all’Italian Contemporary Film Festival Toronto. Il film supporta AILR (Associazione Italiana per la Lotta al Retinoblastoma).

Sinossi
Maurizio è un bambinetto caparbio, cresciuto tra mille avventure solitarie nella fiumara, un piccolo ruscello quasi sempre asciutto dove la gente butta quello che non gli serve più. Maurizio ha fatto di quella discarica il suo magico parco giochi, ed è lì, tra carcasse di automobili trasformate in rifugi e piccoli e grandi tesori trovati là intorno, che matura il sogno di far parte della banda musicale del paese. Il primo a cui Maurizio confida la sua passione è Mosè, il suo amico asino, sempre pronto a consigliarlo e incoraggiarlo, al contrario di N’Giulina, la gallina un po’ bisbetica che lo stuzzica, ingigantisce le sue paure e dipinge i suoi sogni come inutili fantasie. Maurizio inizia a seguire le lezioni nella banda del paese con gli altri bambini, ma presto resta l’unico senza strumento musicale. Mamma Rosa non glielo vuole comprare, perché è un lusso che la famiglia non si può permettere. Ma Maurizio sa che nella situazione in cui si trova non può sbagliare: se vuole realizzare il suo sogno dovrà essere determinato fino alla fine.

Biografia
Marcello Fonte (Reggio Calabria, 1978) è musicista, performer e scultore. Si è avvicinato al cinema passando per la recitazione. “Asino vola” è la sua prima prova da regista.
Paolo tripodi (Reggio Calabria, 1978) dopo la maturità scientifica frequenta il Centro Sperimentale di Cinematografia a Roma, dove si diploma in regia. È regista e co-sceneggiatore di “In casa d’altri”, episodio del film collettivo “Sei pezzi facili”.

Note di regia
“Asino vola” è la storia di Maurizio, un bambino di sette anni che scalcia, lotta e si ostina per affermare il proprio diritto di stare al mondo. È la storia della sua crescita, del travalicamento degli angusti confini della famiglia, per la scoperta del mondo intorno, in cui vuole essere riconosciuto a pieno titolo. Nel raccontare questa storia abbiamo cercato di calarci il più possibile nella soggettività del nostro “eroe”, nella sua percezione, di modo che il mondo intorno a lui sembrasse sospeso tra immaginazione e realtà. Da qui la scelta degli animali parlanti, o l’idea di far interpretare allo stesso attore i ruoli dei maestri di Maurizio, come quella di rivivere gli eventi attraverso il ricordo di Maurizio adulto nel giorno del suo esordio da direttore d’orchestra. Il film è un salto indietro nel tempo, lì dove l’amore per la musica ha avuto inizio. E che risponde a queste domande: da dove vengo? Cosa mi ha reso ciò che sono? Gli eventi casuali della vita, oppure la volontà, la determinazione?

Per il noleggio copie (DCP e Blu-ray) i circoli possono contattare direttamente Francesca Andreoli di Tempesta: tel. 051.0397600, mail: francesca.andreoli@tempestafilm.eu
Per informazioni anche Sara Bovoli: cell. 328/7041727, mail: sara.bovoli@hotmail.it

Guarda il trailer: https://vimeo.com/144504049
Scarica il pressbook.

Alla ricerca della sala. Il giro (d’Italia) dei cinema

Con una passione in comune, due giovani cinefili partono per un’avventura mai realizzata: visitare in cinquanta giorni alcuni dei cinema più innovativi d’Italia e raccogliere su un sito internet le buone prassi. Il loro obiettivo? Esplorare la ricchezza delle sale indipendenti italiane all’epoca della rivoluzione digitale dentro e fuori la sala.

Alla ricerca della sala. Il giro (d’Italia) dei cinema di Nicola Curtoni e Emilia Desantis

Acquistalo (anche in .pdf) su 

Copertina Giro dei Cinema

5.400 km, 48 cinema, 38 città in 17 regioni. Il libro ripercorre le diverse tappe del viaggio, gli incontri, le riflessioni ma anche i sogni per una sala cinematografica nuova. Come coinvolgere il pubblico più giovane? Come usare le nuove tecnologie in sala? Quale legame con il pubblico? Quali spazi creare per vincere la sfida con le catene di multiplex? Dai problemi con la distribuzione alle scelte controcorrente, passando per l’energia dei nuovi esercenti. A fine ricerca si intravede la sala cinematografica di domani: radicata sul territorio e aperta al mondo, permeabile alle nuove tecnologie e al cambiamento del pubblico. L’Angolo delle Idee raccoglie le iniziative più stravaganti e originali incontrate.

Guarda il book-trailer: youtu.be/UBkbbnz2Hb4
Sfoglia l’anteprima: issuu.com/girodeicinema/docs/issue_alla_ricerca_delal_sala_hd

Lo trovi su www.cinebuy.com e in libreria: a Milano (Libreria Popolare di via Tadino e Libreria dello Spettacolo), a Reggio Emilia (Notorius), a Bologna (Libreria di Cinema Teatro Musica), Torino (Libreria Comunardi) e Palermo (Broadway).

Accrediti Mostra del Cinema di Venezia

75. Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia… portiamoci avanti! 

cinema-temp18

Tutti gli operatori dei circoli aderenti alla FIC possono fin da ora inoltrare la richiesta di accredito culturale per la prossima Mostra internazionale del Cinema di Venezia (dal 29 agosto all’8 settembre) tramite la nostra Segreteria. Il termine per la richiesta è il 30 giugno. Ricordiamo che gli accrediti sono in numero limitato e per l’assegnazione sarà tenuto conto della data di richiesta.

Quindi… portiamoci avanti!

Maggiori informazioni:
cineforum-fic.com/2013/01/accrediti/
labiennale.org/it/cinema/2018